Intervista a Federico Frasson, Art Director Fk Design

Intervista a Federico Frasson, Art Director Fk Design

Quando è nata l’idea di Posizionamento Attivo? Che cosa significa?

Circa sette anni fa mi sono posto alcune domande: il mondo attorno a me stava cambiando rapidamente e, riflettendo sugli elementi in gioco sul piano della comunicazione, sono giunto ad alcune importanti conclusioni.

Dopo aver realizzato un’indagine di mercato era emerso che molte aziende si affidavano alle agenzie di comunicazione ricavandone dei bei cataloghi, degli splendidi loghi e sicuramente una bellissima immagine.

Ma era solo una bella immagine ciò le aziende desideravano? FK Design poteva continuare a crescere lavorando solo con quel metodo? Chiaramente no e, come me, anche le imprese chiedevano di più: chiedevano quale fosse la strategia migliore per aumentare il business, dove le belle idee non sono sufficienti.

C’era bisogno di una consulenza diversa, perché di fatto mancava nella comunicazione un elemento importante per l’impresa, mancava ciò che poteva far crescere il business. Partendo da questo concetto, anche grazie ad un consulente di fama internazionale, ho fatto un passo avanti: ho sviluppato un’attività dedicata al posizionamento di marca, che ritengo sia l’elemento fondamentale, la vera base per creare una strategia di comunicazione efficace. In che cosa consiste il posizionamento di marca? Si tratta di trovare e definire il messaggio che identifica l’azienda, quello che si vuole imprimere nella testa del consumatore, oltre che dare un’identità precisa all’azienda.

In seguito all’esperienza maturata con le aziende e con i clienti, ho creato Posizionamento Attivo, il sistema FK Design per costruire la marca e aumentare il business.

In che cosa consiste precisamente Posizionamento Attivo?

Il primo passo da fare è conoscere bene l’azienda e le sue caratteristiche, per cui ci confrontiamo con i manager e con i responsabili marketing definendo, attraverso indagini qualitative, il corretto posizionamento di marca e l’identità aziendale.

Posizionamento Attivo, in questo senso, è l’evoluzione del posizionamento di marca.

Suggeriamo quindi quali sono la strategia di comunicazione corretta da seguire e le dinamiche adatte ad aumentare il business aziendale: in questo modo, il Posizionamento Attivo diventa un sistema scientifico di fare comunicazione. Il Posizionamento Attivo, come detto prima, è il modo evoluto di fare posizionamento di marca: è contemporaneo e perennemente aggiornato secondo i nuovi canali di comunicazione, è la base necessaria per una strategia comunicativa efficace, evita gli sprechi finalizzando tutte le risorse per accrescere il business. FKDesign conosce i criteri di successo delle aziende e sa come valorizzarli, per cui il Posizionamento Attivo mantiene il posizionamento di marca nel tempo, creando valore attorno al brand.

Il sistema Posizionamento Attivo funziona anche per le piccole e medie imprese?

Il Posizionamento Attivo funziona soprattutto per le piccole e medie imprese, dove la concorrenza è maggiore. Creando una nicchia di mercato grazie alla creazione di un’identità precisa, smetto di competere perché di fatto sono l’unico, e questo è anche uno dei segreti di un posizionamento di marca efficace. Di conseguenza, anche la comunicazione sarà unica, e trasformerà l’azienda da marchio a marca. Ecco perché il Posizionamento Attivo è importane: attraverso una comunicazione efficace e su misura, faccio crescere il business.

Qual è l’obiettivo del Blog Posizionamento Attivo?

Il Blog Posizionamento Attivo ha lo scopo preciso di dare la possibilità a tutte le aziende, ai responsabili marketing e agli interessati al business in generale di crescere, oltre che di diffondere la cultura del posizionamento di marca, i suoi vantaggi e i suoi valori.
Esiste un sistema scientifico nella comunicazione, che permette di aumentare il business di un’azienda. Questo sistema è il Posizionamento Attivo, e il blog lo racconta attraverso notizie, interviste e case history.

Scritto da Federico Frasson

Un commento

Lascia un commento